Crea sito

Stranger Things: Noah Schnapp parla dell’omosessualità di Will.

Noah Schnapp ha rotto il silenzio sui rumors persistenti che riguardano l’orientamento sessuale del suo personaggio in Stranger Things, Will Byers.

L’attore, che ha partecipato come personaggio ricorrente nella prima stagione della Serie thriller targata Netflix, ha postato una lunga risposta sulle continue conversazioni sui social media che riguardano la sessualità di Will, infatti i fan hanno speculato sul fatto che il bambino scomparso al centro del mistero di Stranger Things sia gay.

“Sto leggendo delle cose da un po’. Credo che tutti hanno mancato il bersaglio,” ha postato sul suo account Instagram Schnapp domenica pomeriggio, condividendo la foto di un Tweet che parla dell’identità di Will.” Un autore chiamato Gary Schmidt  è venuto nella nostra scuola questa settimana per tenere un discorso e ha detto che le storie buone non devono lasciarti con delle risposte perché non ti porrai mai delle domande e te ne dimenticherai. Un buon libro, o un buon show devono lasciarti con delle questioni in sospeso per farti pensare. Ed è ciò che tutti noi stiamo facendo”.

https://www.instagram.com/p/BLoV3nyDm1x/?taken-by=noahschnapp

Nel mese di Luglio, tra diversi threads popolari che parlano dell’argomento sulle bacheche o siti web come Reddit, Daniel Reynolds, uno scrittore per The Advocate, ha pubblicato un lungo saggio in cui esaminava lo show come una meditazione sull’omofobia nella cultura Americana, citando il trattamento ricevuto sia da Will che da Barb come esempi di personaggi bizzarri trattati come “outsiders” che sono stati trascinati nell’ Upside Down e lasciati morire, che egli reputa “una potente metafora per l’armadio”.

Il post di Schnapp continua:”Per me, che Will sia gay o no non c’entra. Stranger Things è uno show basato su un gruppo di ragazzi che sono degli outsiders e si ritrovano perché vengono bullizzati in modi diversi. Essere sensibile, o un tipo solitario, o un teenager che ama la fotografia, o una ragazza dai capelli rossi e grandi occhiali, rende gay? Ho solo 12 anni ma so che siamo tutti collegati per essere diversi. E questo è perché i Duffers hanno scritto uno show nel modo in cui lo hanno fatto. Quindi potete porre tutte queste domande. Spero che la verità non venga mai fuori!”

 

 

FONTE