Crea sito

Life Is a Telefilm’s Quote: Speciale Downton Abbey #2

 Image and video hosting by TinyPic

Buon inizio settimana, cari telefilm dipendenti. Eccoci al secondo (e ultimo) speciale della rubrica dedicato a Downton Abbey, serie, ahimè, conclusasi di recente. Anche questa volta scegliere le citazioni e i dialoghi migliori non è stata un’impresa semplice, specialmente quelli riguardanti Lady Violet, che per le sue battute ci vorrebbe una dedica a parte. Ma ce l’ho fatta, quindi… ladies and gentlemen vi invito nuovamente a tuffarvi nel mondo di Downton Abbey augurandovi una buona lettura.

 Image and video hosting by TinyPic

**********************

Quarta Stagione

Lady Mary Crawley: «Immagino che pensiate che mi sia comportata molto male prima.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Mia cara, non m’importa molto se ti comporti bene o male.»
Lady Mary Crawley: «No?»
Violet Crawley Contessa Madre: «No. Non sono la tua istitutrice. Sono tua nonna.»
Lady Mary Crawley: «E qual è la differenza?»
Violet Crawley Contessa Madre: «La differenza è che… ti voglio bene.»

 

Violet Crawley Contessa Madre: «Stai cercando di nasconderti dalla verità?»
Lord Robert Crawley: «Quale verità?»
Violet Crawley Contessa Madre: «Ovvero che preferiresti essere da solo a capo della tenuta, senza dividere la corona con Mary.»
Lord Robert Crawley: «Non dite stoltezze! Questa lettera non farà alcuna differenza a riguardo. E’ lei a non voler essere coinvolta.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Quando ti esprimi in questa maniera, sono tentata di chiamare la tata e mandarti a letto senza cena.»

 

Image and video hosting by TinyPic

«E’ bello sapere che non si è soli. Che altri affrontano le nostre stesse sfide.» – (Lady Mary Crawley)

 

«Se non rispettiamo il passato, sarà più difficile costruire il futuro.» – (Lord Robert Crawley)

 

Image and video hosting by TinyPic

Isobel Crawley: «Come odiate avere torto.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Non so, non è una sensazione familiare.»

 

«Tutti abbiamo dei rancori. Ma è agire secondo quei sentimenti che ci rende cattivi.» – (Lady Cora Crawley)

 

Image and video hosting by TinyPic

«Io non credo nei “tipi”. Credo nelle persone.» – (Tom Branson)

 

Violet Crawley Contessa Madre: «Riuscite ad offrire aiuto senza sembrare un trombettiere in vetta alle cime della superiorità morale?»
Isobel Crawley: «E voi dovete per forza sembrare la sorella di Maria Antonietta?»
Violet Crawley Contessa Madre: «La Regina di Napoli era una figura coraggiosa. Lo prendo come un complimento.»
Isobel Crawley: «Prendete tutto come un complimento.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Vi consiglio di fare lo stesso. Risparmia momenti imbarazzanti a molti.»

 

Quinta Stagione

Image and video hosting by TinyPic

«Non c’è niente di più semplice che evitare le persone che non vi piacciono. Evitare gli amici, quello è il vero problema.» – (Violet Crawley Contessa Madre)

 

«Il matrimonio è una lotteria, come ci dicono spesso, ma io ho preso il biglietto vincente. Mi hanno conferito un premio enorme: bellezza, intelligenza, un cuore, una coscienza, tutto insieme. Brindo a te, mia Cora. La migliore compagna del mondo.» – (Lord Robert Crawley)

 

Signor Mason [parlando con Daisy]: «L’istruzione è potere. Non lo dimenticare. Non c’è limite a ciò che potrai realizzare… se solo dedicherai uno o due anni a studiare a fondo quei libri.»

 

Violet Crawley Contessa Madre: «La speranza è un tormento creata per impedirci di accettare la realtà.»
Isobel Crawley: «Lo dite solo per sembrare saggia.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Lo so. Dovreste provare anche voi.»

 

Image and video hosting by TinyPic

«La signora Bunting ha aperto i miei occhi a un mondo di conoscenza che ignoravo. Forse resterò una cuoca a vita, ma ho delle scelte, ora, interessi, realtà a portata di mano. E non avrei mai avuto nulla di tutto ciò, se non fosse venuta a insegnarmi.» – (Daisy)

 

John Bates: «Ti prometto una cosa. Non ti capiterà mai più niente di brutto.»
Anna Bates: «Spero sia vero…»
John Bates: «Sederemo davanti il camino con tutti i nostri figli intorno a noi. E io mi accerterò che tu stia sempre al sicuro.»
Anna Bates: «Chissà… lo desideriamo entrambi davvero tanto, ma credi che potrà accadere davvero?»
John Bates: «Sì. Con tutto il cuore»

 

«Da soli è più difficile credere in sè stessi.» – (Daisy)

 

Lady Edith Crawley: «Se dovessi parlare con qualcuno, sceglierei te.»
Tom Branson: «E allora fallo, te ne prego.»
Lady Edith Crawley: «Non posso, ma ti auguro buona fortuna. Sei un brav’uomo, Tom. Non permettere che soffochino la tue qualità.»

 

«Ricordo che mia madre mi disse che alla fine la felicità è una questione di scelte. Ci sono persone che decidono di essere felici e altre che prendono decisioni che portano solo all’insoddisfazione e alla delusione.» – (Lady Mabel Lane Fox)

 

Sesta Stagione

Signor Carson [parlando della signora Hughes]: «Ditele questo, signora Patmore. Che, ai miei occhi, lei è bellissima. Dite che si chiede se io voglia un matrimonio “a tutti gli effetti”, e la risposta è… sì, lo voglio. Voglio un matrimonio reale, un matrimonio vero, con tutto ciò che esso comporta. […] Io la amo, signora Patmore. Sono felice ed esaltato e pieno d’orgoglio che lei abbia accettato di diventare mia moglie. E voglio che viviamo nella maniera più intima possibile, per tutto il tempo che ci resta da vivere su questa terra. […] E se lei sentisse di doversi ritirare… così sia. Non avrei mai potuto vivere questa bugia camuffata da amicizia.»

 

«Preferisco restare da sola, piuttosto che accanto all’uomo sbagliato.» – (Lady Mary Crawley)

 

«Fa mai freddo, lì dall’alto della vostra superiorità morale?» – (Violet Crawley Contessa Madre)

 

Image and video hosting by TinyPic

«Ora so che mi serve uno scopo. E’ quello che ho imparato. Non posso condurre una di quelle vite senza averlo.» – (Lady Edith Crawley)

 

Violet Crawley Contessa Madre: «Saranno vent’anni che non vado nelle cucine.»
Isobel Crawley: «Avete il passaporto?»

 

Sybil: «Cos’è questa?»
Lord Robert Crawley: «E’ la Sfinge, tesoro. In Egitto.»
Sybil: «Cosa?»
Lord Robert Crawley: «La Sfinge. Una creatura fatta di segreti che mai rivelerà.»
Lady Cora Crawley: «Un po’ come nonna Violet.»

 

«Per tutti voi, lei aveva tutto e io non avevo nulla. Lei era la grande lady e io l’uomo che guidava le auto. Ma per noi non era così. Eravamo allo stesso livello, io e Sybil. Lei aveva delle forti convinzioni, proprio come me. Era un matrimonio di persone alla pari. Eravamo molto felici.» – (Tom Branson)

 

«Se togliessi la mia amicizia a tutti coloro che hanno parlato male di me, la mia rubrica sarebbe vuota!» – (Volet Crawley Contessa Madre)

 

Image and video hosting by TinyPic

Lady Edith Crawley: «Penso che la cugina Isobel abbia il diritto di non essere d’accordo.»
Violet Crawley Contessa Madre: «Certo che ce l’ha, ma non ha il diritto di avere ragione!»

 

[Rivolto a Mary Crawley] «Temi di essere ferita di nuovo, ma lascia che ti dica questo. Rimarrai ferita di nuovo, ed anch’io. Perchè essere feriti fa parte dell’essere vivi. Ma non è un motivo per rinunciare all’uomo giusto per te.» – (Tom Branson)

 

[Alla tomba di Matthew Crawley, riferita a Henry Talbot] «La verità è che lo amo. Penso che siamo perfetti insieme, ma vorrei davvero tanto sentire che sei felice per me come io lo sarei per te, amore mio. Ricorda, non importa quanto lo ami. Amerò sempre di più te.» – (Lady Mary Crawley)

 

Image and video hosting by TinyPic

Lady Mary Crawley: «Se la pensi così perchè sei qui?»
Lady Edith Crawley: «Perchè in fin dei conti, sei mia sorella. E, un giorno, solo noi due ci ricorderemo di Sybil. O di mamma o di papà, o di Matthew e Michael. O della nonna, o di Carson o di chiunque altro abbia fatto parte della nostra giovinezza. Fino al momento i nostri ricordi condivisi varranno più delle antipatie che proviamo l’un per l’altra.»

 

Image and video hosting by TinyPic

Grazie a questa stupenda serie che in questi anni ci ha regalato questi dialoghi e tante emozioni. Grazie anche a chi ha letto questo speciale, messo “Mi piace” e condiviso. La rubrica ritorna lunedì prossimo nella sua solita veste. Bye, Bye!

Carmen