Crea sito

How To Get Away With Murder: Annalise è responsabile della morte della madre di Wes?

 Image and video hosting by TinyPic

Uno dei più grandi shock di sempre nel finale invernale di “How To Get Away With Murder” è stato quando gli spettatori hanno appreso che Annalise conosceva Wes Anderson fin da quando era un ragazzino. I momenti finali rivelano che Wes ha sparato ad Annalise e sentiamo lei che lo chiama Cristophe.

L’episodio continua mostrando rapidamente un flashback di un giovane Wes sotto interrogatorio con un detective, il quale gli chiede se sua madre è morta. Al di fuori della stanza, Annalise ed Eva stanno a guardare, con Eva retoricamente che chiede: “Che cosa facciamo?

Nella scena finale, la serie prevede che Annalise ha conosciuto Wes, ma la domanda è come sia legata a lui. E’ improbabile che sia sua madre naturale, ma potrebbe essere molto probabile che Annalise è stata responsabile della morte della madre di Wes e l’ha coperta fino a farla sembrare un suicidio. Questo spiegherebbe perché lei è così attaccata a Wes.

Detto questo, Annalise ha ripetutamente affermato nella serie che non ha mai ucciso nessuno. Potrebbe aver coperto Eva? O stava coprendo Wes? “C’è molto da leggere in quella storia“, ha detto il creatore Pete Nowalk a Entertainment Weekly. “Ci stiamo prendendo un po’ di tempo per raccontare quella storia, quindi non vogliamo escludere nulla. È possibile analizzare la scena, che cosa vuol dire la sua espressione, ciò che Eva sta facendo lì, ciò che Wes sta dicendo all’agente dell’FBI. Penso che ci siano un sacco di informazioni là, ma c’è un mistero per un motivo.”

Mentre il loro rapporto è in bilico, una cosa è certa: le cose diventeranno davvero imbarazzanti tra Annalise e Wes. “E’ un pasticcio tra di loro. Cambia tutto“, ha detto Nowalk. “Hanno sempre avuto un rapporto molto difficile, ma non vedo come recupereranno dopo questo. Entrambi hanno molto da recuperare. Sarà dura per loro quando torneremo.”

How To Get Away With Murder ritornerà dalla sua pausa l’11 febbraio.

 

Fonte