Crea sito

Star Wars: dopo una maratona ecco i miei pensieri

E anche io ho finalmente iniziato e terminato Star Wars. Ci ho messo anni per iniziarlo, ma alla fine ci sono riuscita e non so come io abbia fatto a vivere all’oscuro di tutto ciò. Dopo Hogwarts, dopo la Terra di Mezzo, dopo una Cabina blu, eccomi anche in “Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…”

Sono così emozionata da come certi autori riescano a creare un mondo nuovo, personale e farci sentire a casa.

Ho amato follemente, a differenza di quanto mi hanno sempre detto, il prequel. Credo che la storia di Anakin, del suo amore folle e dolce per Padme, della sua paura di perderla sia fondamentale per la caratterizzazione di Darth Vader. Mi sono talmente affezionata alla sua storia, al suo dolore e alla sua tragedia che preferisco lui ai personaggi principali quali Luke e Leila.

Oggettivamente come qualità della trama, sono migliori i classici. Lì esiste una vera guerra stellare, con un preciso obiettivo e dei precisi combattenti. A differenza del prequel in cui la trama della guerra è molto confusa, anche perché inesistente a mio parere, è stata tutto frutto della manipolazione del Cancelliere Palpatine per creare l’Impero.

Io sono profondamente distrutta dalla tragedia di Anakin. Arrabbiata con il signore Oscuro dei Sith per averlo raggirato e privato di una vita felice e di una famiglia. Arrabbiata con Obi Wan per non aver mai veramente creduto in lui, ma qui mi spiegherò meglio. Arrabbiata con Anakin per essere stato così debole. Arrabbiata con me per avere un debole per i cattivi delle storie.

movies star wars no
Io credo che se Anakin fosse stato allenato da Jinn, non avremmo avuto lo stesso ragazzo.

Analizziamolo: era un bambino, un bambino prodigio, un bambino molto più adulto per la sua età, ma era un bravo bambino. Desiderava aiutare gli altri, era intelligente, generoso e desideroso di vivere e conoscere. Jinn si sarebbe preso cura di questo bambino come un figlio, allenandolo con i giusti limiti e le giuste approvazioni, e forse Anakin si sarebbe sentito più parte integrante di quel mondo. Con Obi Wan, questo rapporto non esiste, non è un rapporto padre e figlio è un rapporto tra fratelli. E tra fratelli ci sono competizioni e litigi. Credo che Obi Wan non fosse pronto a diventare maestro, è stato lasciato troppo presto da Jinn che ha avuto più attenzioni per Anakin che per Obi Wan, e questo credo abbia influito molto sul giudizio di quest’ultimo.

Immagine di star wars and gif

In più mettiamoci l’intero consiglio degli jedi che non lo approvano, non lo fanno sentire accettato, gli riconoscono doti fuori dal comune ma lo tengono a distanza. Hanno paura di lui, hanno timore di cosa possa far succedere. E questa paura cresce. Lo fanno sentire sempre più solo.
in più mettiamoci che Palpatine aveva adocchiato fin da subito la sua forza e viscidamente e meschinamente lo ha fatto diventare suo. Gli ha promesso tutto ciò di cui aveva bisogno: riconoscenza, potere enorme per salvare la donna che ama e accettazione.

E’ stato così semplice. Ma tragico.

large (90)

Vedere Padme morire di crepacuore, mi ha fatto un male dentro. Ciò che mi dispiace è che Anakin non saprà mai che è morta di dolore per tutto ciò che ha fatto e non per mano sua in senso fisico.

Luke: Leia, do you remember your mother? Your real mother?
Princess Leia: She was… very beautiful. Kind, but sad.

Ho visto l’esalogia in questo ordine: 451236, ed è stato perfetto.

Il 4 e 5 mi hanno aiutata ad entrare nella storia insieme a Luke, scoprire i personaggi, l’ambientazione e Darth Vader. Per poi iniziare il prequel e avere un enorme flashback della vita di Darth Vader. Dopo così sono riuscita ad avere una completa visuale sia di Anakin che di Luke e ho potuto vederli insieme nell’ultima battaglia.
Quest’ultima battaglia è stata emozionante, ho aspettato fino all’ultimo una redenzione di Darth Vader e con somma gioia c’è stata. Unica pecca: il Signore dei Sith era davvero così semplice da sconfiggere? Buttandolo di sotto con ferocia? Beh potevi farlo molto prima Anakin, ci saremmo risparmiati tante pene.

io sto così:

Immagine di cry, star wars, and anakin

Durante i film ho sempre avuto più l’impressione che dopo tutto il prescelto non era effettivamente Anakin ma forse suo figlio Luke, ma poi mi sono ricreduta con l’episodio vi, Darth Vader ha realmente sterminato l’ultimo dei Sith, riportando così l’equilibrio nella Forza. Un uomo che è riuscito a redimersi e ad adempiere al suo destino. Credo sia uno dei più bei cattivi della storia del cinema, nonché saga più bella. Sarò io che sono affascinata di più da un Darth Vader, da un Voldemort o da un Sauron, più che dai personaggi principali. Ma le loro tragiche e sofferte storie, sono meravigliose.

Io avrei voluto vederlo così felice:

Immagine di star wars

Scusate per lo sfogo dopo 12 ore di film, ma avevo voglia di condividere con voi il mio stato d’animo. Avrò sicuramente altro da dire ma dimenticato io ho. Sono una novella in questa saga, quindi chiunque si senta offeso per le mie parole ne può parlare con me. Mi piace conoscere nuovi punti di vista.

Maira

6 thoughts on “Star Wars: dopo una maratona ecco i miei pensieri

  • 15/12/2015 at 12:18 AM
    Permalink

    Oh my Darth… Questo è sempre stato il mio pensiero, identico ! Non so come tu abbia fatto ma hai riportato sulla carta tutte le mie considerazioni *-* anakin è davvero un personaggio di una complessità unica..e non smetterò mai di ringraziare Lucas per averlo condiviso col mondo. E felicissima io sono perché nonostante questa saga non sia più “giovane” le persone ancora si innamorano di essa.. Ed è questa la differenza tra un bel film ed un capolavoro <3
    Comunque complimenti bellissima recenzione!
    Che la forza sia con te, giovane padawan.

    • 15/12/2015 at 1:32 AM
      Permalink

      Ringrazio moltissimo anche io Lucas per aver condiviso non solo un personaggio meraviglioso ma un’intera saga meravigliosa, a volte li invidio, non so come facciano. Comunque grazie mille sono contenta che sia piaciuta, ho aperto il mio cuore per Anakin, è perfetto. 🙂

  • 16/04/2016 at 8:41 PM
    Permalink

    Dart Vader è il miglior personaggio del grande schermo. Non ci sono dubbi!
    Le viscere si contorcono con cattiveria, nell’assistere alla vita tormentata di Anakin, che per amore (per la madre e per Padme, prima… Per i figli poi) è capace di cambiare. E ovviamente tutti quelli che gli vogliono bene, pagano. Non ti scolli dal film neanche a volerlo.
    “Non c’è peggior cattivo, di un buono che lo diventa”
    Ed è così: lo fanno arrabbiare a tal punto che tiene in scacco una galassia!!!
    Io, però, ho apprezzato tantissimo anche Obi-Wan, proprio per questa sua incapacità nel gestire Anakin (cosa che anche Yoda si rifiuta di fare perché al di là delle sue capacità). E che proprio per questo, decide di vegliare su Luke.
    E ho amato tutta la fantascienza in questo film: spade laser e viaggi iperspazio, galassie e pianeti artificiali che distruggono altri pianeti. Non è un caso che in qualsiasi telefilm venga citato come fosse una religione: “non esiste nessuno che non conosca guerre stellari, tranne i personaggi: loro le hanno vissute le guerre stellari!” ^_^

    • 17/04/2016 at 11:31 AM
      Permalink

      Ho adorato il tuo commento: “Non c’è peggior cattivo, di un buono che lo diventa”
      Ed è così: lo fanno arrabbiare a tal punto che tiene in scacco una galassia!!! Meraviglioso.
      E bellissima la frase tratta da How I Met Your Mother 😀

  • 18/04/2016 at 7:20 AM
    Permalink

    Finalmente una che mi capisce

    • 18/04/2016 at 6:46 PM
      Permalink

      Menomale 😉

Comments are closed.